TERRARIUM

TERRARIUM

€35.00Prezzo

Il terrarium chiuso può essere utilizzato come bellissimo soprammobile o centrotavola. E’ un vero e proprio ecosistema autosufficiente in miniatura che ha necessità per vivere, di effettuare la fotosintesi clorofilliana, quindi consigliamo di posizionarli nelle vicinanze di una finestra o illuminato da lampada a led.

 

E’ importante che non sia esposto direttamente ai raggi solari. Accertatevi che il vaso sia sistemato in un luogo esposto alla luce indiretta. Lasciare il vaso in un luogo a temperatura costante tra i 13° C. e 27° C. Un segno positivo sulla corretta posizione scelta è la quantità di aria condensata presente all’interno del vaso. In un ambiente ideale solo un lato del recipiente di vetro sarà ricoperto da un leggero vapore, lasciando l’altro lato limpido durante tutto l’arco della giornata. Per garantire una crescita armonica delle piante si può ruotare periodicamente il terrarium di un quarto, sempre nella stessa direzione permettendo una distribuzione più omogenea dell’umidita in quanto la condensa si forma sempre sulla parete più fredda della parete interna. Attenzione pero a non ruotare più di una volta al mese per non stressare l’ecosistema.

UMIDITA E INNAFIATURA

Essendo un sistema chiuso, il terrarium non ha quasi mai bisogno di essere innaffiato, al max 2/3 volte l’anno, perché lo stesso vapore acqueo lo manterrà irrigato. Se il terriccio e il muschio diventa secco al tatto, allora è il momento di innaffiare con acqua distillata utilizzando un nebulizzatore. Si può sollevare il coperchio del terrarium per controllarne lo stato se necessario, ma se rimoviamo spesso l’umidita va persa più velocemente. Se al contrario notiamo un eccesso di condensa, più della metà della superficie interna, possiamo asciugare con un panno pulito. Se invece le condensa è costante e totale da non vedere le piante all’interno, dobbiamo tenere aperto il terrarium per circa 24 ore in modo da permettere l’evaporazione. Un tasso di umidita eccessivo può provocare la comparsa di muffe e marciumi.

NON ROVESCIARE

NON METTERE IN LUOGHI BUI

NO FONTE DI CALORE

NON METTERE ALL’ESTERNO

NON CONCIMARE